Qatar e Oman, l’Islam che seduce

Grazie ad una splendida iniziativa di Idee per Viaggiare, il 26 settembre circa 180 agenti di viaggio sono stati letteralmente sparati in giro per il mondo, ambasciatori di un tour operator visionario e progessista, che fa della formazione in campo uno splendido fiore all’occhiello.

Personalmente ho avuto la fortuna di essere assegnata al team che avrebbe visitato il Qatar e l’Oman. E lo avrebbe fatto con un livello di servizi e di hotel da perdere la testa.

Atterrare a Doha, in un primo momento, genera la sensazione di essere arrivati in un luogo del futuro… deserto e grattacieli di ultima generazione, luci ed atmosfera che si fondono in un ambiente diverso da qualsiasi altro emirato arabo. Hanno voglia di emergere, hanno voglia di dimostrare il proprio carattere e la propria unicità e questo si avverte ovunque. Abbiamo dormito allo splendido Waldorf Astoria della zona di Lusail, una zona nuova, sviluppata moltissimo nella preparazione della World Cup del 2022, ed abbiamo trovato eleganza, stile, abbondanza di ristoranti, locali, centri commerciali super lussuosi ed organizzati. Ma poi, uscire da Doha ed esplorare i dintorni vuol dire tornare indietro nel tempo e nello spazio. Già nel Souk Wahif, nel cuore di Doha, si inizia a sentire l’anima araba, colorata e ricchissima, e comprare diventa un gioco divertente di trattativa e scelte. Pashmine splendide, zafferano, spezie, argento… tutto esposto con ordine e tutto di alta qualità. Bellissimo fare acquisti e trattative con questa gente gentile e disponibile.

L’escursione nel deserto, nella zona sud dell’Inland Sea o, in arabo Khor Al Adaid, è uno scenario bellissimo, dove mare e deserto si fondono in un insieme di colori e panorami da mozzare il fiato. Si corre sulle dune, si scivola tra la sabbia in 4×4, andando verso le insenature dove il mare è blu, e gli occhi si perdono all’orizzonte. Una esperienza davvero indimenticabile ed imperdibile. Un paese che sorprende in continuazione.

Poi… via verso l’Oman. Se il Qatar rappresenta un futuro dove tutto è da scrivere su una tela di sabbia e mare, l’Oman è un Paese con un carattere personalissimo e super definitivo. A Muscat si torna nel passato, un luogo fatto di profumi e di magia, con castelli di sabbia e roccia, picchi di montagne che aprono canyon bellissimi, sistemi di irrigazione unici, vecchi villaggi, oasi e di nuovo il deserto magico, immenso, unico nel suo genere. E la sua gente…. Sono bellissimi gli omaniti, uomini e donne. E sono colti, gentili, educati. E dimostrano perennemente un rispetto profondo per il turista. Pretendendone in cambio da noi, con atteggiamenti ed abbigliamento che sappiano integrarsi nel loro mondo.

Alcune tappe imperdibili: la Gran Moschea di Muscat, davvero bellissima, il dhow al tramonto navigando davanti alla scultura dell’ incensiere gigante, uno dei simboli di Muscat, davanti al meraviglioso Bustan Palace ex palazzo reale ora hotel di alta classe, tra scorci incredibilmente belli di natura e cielo. Nizwha, antica capitale, bellissima, le oasi di Wadi Bani Khalid, e la magica ed indimenticabile notte nel deserto di Wahiba Sands, dove alba e tramonto si trasformano in momenti indelebili.

L’Oman mi ha insegnato che esiste un Islam misterioso ed intrigante, seducente ed affascinante, con un suo carattere definito e orgoglioso. Un Islam che attrae e non spaventa. La storia di questo paese è fantastica. Negli anni 70 un meraviglioso sultano ancora oggi amatissimo, Sultan Qabus bin Said, ha deciso di rendere il suo paese e la sua gente, un posto speciale e al passo con i tempi. Ha realizzato opere di crescita e sviluppo, ha dato modo alla sua gente di avere abitazioni e stili di vita moderni, ha spinto il Paese a crescere e definire il suo carattere specifico. E, ancora oggi, la gente ne parla con un rispetto ed una ammirazione che mi hanno davvero incuriosito e generato rispetto ed ammirazione.

Perchè andare in Oman? perchè lo ritengo un viaggio di grande valore culturale, emotivo, emozionale. Perchè è un Paese bellissimo dove si alternano tra cultura, natura, magia ed emozione. Perchè a differenza di altri luoghi del Medio Oriente moderno, qui si ha la sensazione di scoprire un Paese davvero molto interessante e perfettamente singolare. E dove si torna a casa senza dubbio arricchiti e con il cuore e gli occhi pieni di nuovi ricordi unici e di colori e tramonti ed albe indelebili….

Rispondi